menu navigazione
orario dei servizi
  • segreteria
  • Dal martedi al venerdi:
    9:00 - 12:30 14:30 - 17:30

  • biblioteca
  • martedi, mercoledi, giovedì
    9:00-13:00 14:00-18:00

    venerdi: 9:00-13:00

  • museo
  • giovedi, venerdì, sabato, domenica
    15:00 - 18:00

  • ufficio visite guidate
  • Dal lunedi al venerdi
    9:00 - 12:30
  • Collezioni
  • giovedi, venerdì, sabato, domenica
    15:00 - 18:00

come arrivare itinerari
  • TUTTI GLI APPUNTAMENTI
  • MOSTRA I due versi del viaggio - Italia - Africa australe

     

    La Fondazione Centro Culturale Valdese di Torre Pellice insieme alla Società Geografica italiana e al Museo delle Civiltà di Roma da due anni sta portando avanti un percorso di studio e di approfondimento sui documenti e sulle collezioni che i tre enti custodiscono relativi ai missionari valdesi geografi. Un patrimonio che è già stato oggetto di una mostra organizzata dai tre enti nel settembre 2018 a Roma, al Museo delle civiltà, dove ha puntato in modo marcato sulle collezioni del museo romano seguite dalla conservatrice Gaia Del Pino.

     

    La mostra “I due versi del viaggio” presenta la collezione del Museo valdese di oggetti dell’Africa australe portati dai missionari valdesi Giacomo Weitzecker e Luigi Jalla a fine Ottocento e inizio Novecento e il lavoro che i due missionari svolsero per conto della Società geografica italiana, oltre ad alcune testimonianze raccolte dalla Società geografica stessa sul percorso inverso compiuto oggi da chi dall’Africa ha raggiunge l’Europa e vi vive.

     

    Come nell’allestimento romano, la mostra presenta anche l’oggi dei rapporti tra l’Africa e l’Europa. Il titolo della mostra “I due versi del viaggio”, fa riferimento proprio a questo aspetto, curato nell’esposizione dalla Società geografica italiana e in particolare dalla sua archivista Patrizia Pampana, attraverso la proposizione di alcuni video interviste, ma anche al “viaggio in sé” compiuto in condizioni particolari legate al contesto dell’epoca di riferimento.

    La mostra, nel suo allestimento romano, era inserita nel programma del “Festival della letteratura di viaggio” curato da Antonio Politano, coinvolto nella realizzazione della mostra.

     

    Lo studio sul patrimonio oggetto della mostra sarà raccolto a breve in una pubblicazione che presenterà i documenti, le collezioni museali, le fotografie legate ai missionari valdesi nell’Africa australe custoditi sia dalla Fondazione Centro culturale valdese sia dalla Società geografica italiana e dal Museo delle civiltà sia dall’Archivio Fotografico valdese sia da quello del Service protestant de mission – Défap, erede del patrimonio documentale della Società delle missioni di Parigi per cui i missionari valdesi Weitzecker e Jalla lavoravano.

     

    Ingresso solo mostra 3 euro. L'ingresso al Museo valdese (6 euro) comprende la mostra.